Castelfranco Emilia

Castelfranco Emilia fa parte della Rete Nazionale Città dei Motori poiché ospita nel suo comune una delle più importanti collezioni di automobili e motociclette d'epoca. È la collezione Righini, allestita nella suggestiva cornice del Castello di Panzano. Avviata e portata avanti ancora oggi da Mario Righini, appassionato di motori e proprietario dello storico edificio, la collezione apre al pubblico su appuntamento. È lo stesso Righini ad accogliere il visitatore, guidandolo alla scoperta delle sue meraviglie: fra queste, anche un'Auto Avio 815 del 1940, una Fiat Chiribiri del 1912 e l'Alfa Romeo guidata da Tazio Nuvolari.

In epoca romana il territorio di Castelfranco Emilia fu teatro della guerra di Modena del 44-43 d.C. Il borgo, però, venne fondato nel XIII secolo. Chiamato anticamente Borgo Franco, dopo alterne vicende che lo videro retto anche dalla famiglia Visconti, restò sotto il controllo di Bologna fino al 1929, quando passò all'area modenese. Oggi l'economia del territorio si basa sulla coltivazione intensiva delle piante da frutto e sul lavoro di numerose aziende agricole.

Il Castello di Panzano e la Collezione Righini

Via Nino Bixio 12, 41013 Castelfranco Emilia (MO)

Castelfranco Emilia è sede della collezione privata Righini, custodita all'interno del Castello di Panzano. La collezione vanta pezzi unici, veri e propri bolidi d'antiquariato, dall'Auto Avio 815 del 1940 all'Alfa Romeo guidata da Tazio Nuvolari. Il proprietario Mario Righini in persona apre la collezione su appuntamento e guida il visitatore alla scoperta dei suoi tesori.

Tel: 051 73 31 69 – 335 43 78 40. E-mail: [email protected]

Motori e Sapori

Ogni anno, la domenica successiva alla ricorrenza di San Giuseppe del 19 marzo, Castelfranco Emilia festeggia la sua tradizione motoristica con la manifestazione "Motori e Sapori". La via Emilia diventa così passerella per i bolidi d'annata che sfilano tra gli stand gastronomici: un appuntamento immancabile per i collezionisti d'auto d'epoca, specialmente i più golosi.

Oasi faunistica della Cassa di espansione del Canale di S. Giovanni a Manzolino

Istituita nel 1985, l'Oasi è una delle zone umide più importanti dell'Emilia centrale. Nei tre bacini che la compongono ospita una ricca vegetazione palustre, luogo sicuro per la nidificazione di molte specie animali. Nell'Oasi sono presenti anfibi e rettili come la testuggine palustre e la natrice tassellata, mammiferi come volpi e nutrie, uccelli palustri come aironi, falchi di palude, folaghi e cormorani. Per arrivare all'Oasi è necessario utilizzare un mezzo proprio: seguire la Via Emilia fino a Castelfranco Emilia, poi la strada provinciale per San Giovanni in Persiceto e dopo 5 km imboccare via Cirione seguendo il cartello che indica l'ingresso all'Oasi.

Villa Sorra

Importante villa storica del territorio modenese, dal 1972 è proprietà dei comuni di Castelfranco Emilia, Modena, Nonantola e San Cesario sul Panaro. Tutti i singoli elementi che costituiscono la tenuta – la villa, gli edifici rustici, la serra, il parco storico, le rovine, le vie d'acqua, il giardino – sono un insieme di paesaggio agrario preindustriale di grande valore storico, culturale e ambientale. Il suo parco, costruito nel Settecento assecondando gli schemi formali dell’epoca, nella prima metà dell’Ottocento viene ristrutturato secondo le nuove regole compositive del giardino all'inglese. Il risultato è l’esempio più rappresentativo di giardino "romantico" dell’Ottocento estense e uno dei più importanti in Emilia-Romagna.

Enogastronomia

Castelfranco Emilia vanta la paternità dei tortellini. La leggenda narra che furono inventati da un oste che, spiando dal buco di una serratura, vide una dama nuda che faceva il bagno. La forma dell'ombelico della donna ispirò così la famosa pasta emiliana. Ogni anno durante la Sagra del Tortellino (o festa di San Nicola) che si tiene ogni seconda settimana di settembre, una rappresentazione teatrale ricorda la leggenda. La tradizione vinicola vanta invece la produzione di vini come il Bianco di Castelfranco Emilia, il Lambrusco e il Pignoletto.

La via Emilia a Castelfranco Emilia.

Castelfranco Emilia via Emilia

Un'auto della collezione Righini al castello di Panzano.

Castelfranco Emilia collezione Righini
  • Spunti di viaggio e curiosità per la tua vacanza

    Organizza
  • Intrattenimento e scoperte per i più piccoli

    Esplora
  • La storia dei motori italiani per veri appassionati

    Approfondisci