"Grand Prix": la Sopraelevata di Monza incontra Hollywood

grand prix hollywood

La storica pista di alta velocità dismessa diventa set per il film Gran Prix di John Frankenheimer, girato nel 1966 e vincitore di tre premi Oscar.

Nel 1966 il cinema bussa alla porta dell'autodromo di Monza. La storica pista di alta velocità, costruita nel 1922 e dismessa nel 1955, diventa set per il film Grand Prix di John Frankenheimer. La storia racconta la parabola di caduta e riscatto agonistico del protagonista, un immaginario pilota statunitense di Formula 1.

In Grand Prix vanno in scena l'adrenalina, il trionfo, il pericolo. Per amplificare l'effetto, Frankenheimer si apre a riprese sperimentali: molte scene vengono girate montando delle telecamere su vere monoposto da corsa, guidate da piloti. È proprio sulla vecchia sopraelevata di Monza che viene girata una delle scene più ardite in cui uno dei personaggi perde il controllo della sua vettura, uscendo di pista e ribaltandosi. La storica sopraelevata di Monza entra così anche nella storia del cinema.