Monza

La ragione per cui Monza è inserita nella Rete Città dei Motori è la costruzione che rende la città famosa nel mondo: il circuito motoristico noto come "Il Tempio della Velocità". Costruito nel 1922 all'interno del Parco di Monza su progetto dell’Automobile Club Italia, il tracciato ospita un ricco calendario di appuntamenti ed eventi motoristici che regalano agli spettatori emozioni e adrenalina. Tra le manifestazioni ricorrenti più importanti ricordiamo il Gran Premio d’Italia, che dall'anno di fondazione in poi si è sempre disputato all'Autodromo Nazionale Monza, fatta eccezione per gli anni 1937 (Livorno), 1947 (Milano), 1948 (Torino). Dal 1950 fu istituito il Campionato di Formula 1 e da allora si può parlare di Gran Premio d'Italia di Formula 1, sempre corso a Monza a eccezione dell'edizione 1980, tenutasi a Imola.

Qui hanno gareggiato le leggende dell'automobilismo e sono state sperimentate alcune grandi innovazioni sportive e tecnologiche come i freni a disco, il guardrail e l'asfalto drenante. Il complesso ospita anche eventi musicali di respiro internazionale, fiere ed esposizioni

Monza è una città ricca di storia e luoghi di interesse artistico. Di fondazione probabilmente romana, deve la sua fortuna alle invasioni barbariche. Nel VII secolo diventa infatti capitale del Regno Longobardo per poi entrare nei domini di Milano in epoca medievale. Monza mantiene comunque la sua importanza anche in epoca asburgica e napoleonica, come testimoniano edifici e monumenti tuttora presenti. Nel 1900 è teatro dell'omicidio di Re Umberto I per mano dell'anarchico Gaetano Bresci e nel 1922 diventa la sede del Gran Premio d'Italia grazie alla costruzione del famoso autodromo, il sacro tempio dei motori.

Il Parco di Monza

Si tratta del parco recintato più grande d'Europa ed è il cuore verde di Monza. Conta più di 700 ettari di prati e boschi, un fiume, laghetti ed essenze rare. Perfetto da girare a piedi, in bici o sul colorato trenino. Dal 1922 ospita l'Autodromo Nazionale Monza, "Il Tempio della Velocità" dove si disputano le gare più avvincenti su due e quattro ruote e sede di grandi eventi internazionali.

La Reggia di Monza

Costruita tra il 1777 e il 1780 su progetto di Giuseppe Piermarini, è un esempio imponente di architettura neoclassica, recentemente restaurata e aperta al pubblico. Voluta dagli Asburgo come residenza privata durante la dominazione austriaca, ha accolto nelle sue stanze anche i Savoia, gli ultimi regnanti ad abitarla.

Duomo di Monza e Corona Ferrea

È la regina longobarda Teodolinda che fa di Monza la capitale del Regno Longobardo. Il Duomo di Monza custodisce una serie di affreschi trecenteschi che raccontano vicende della sua vita. All'interno, la Cappella di Teodolinda a lei dedicata custodisce la preziosa Corona Ferrea con cui furono incoronati re e imperatori, fra cui Carlo Magno e Napoleone. Un'antica tradizione vuole che l’anello presente all'interno della Corona sia stato ricavato da uno dei chiodi della Croce di Cristo.

Musei Civici di Monza

Dopo 30 anni di chiusura, nel 2014 i Musei Civici monzesi hanno riaperto al pubblico, ospitati nel complesso medievale della Casa degli Umiliati. Una struttura custode della memoria della città dove sono esposte collezioni che spaziano dai reperti archeologici all'arte contemporanea.

Arengario

Letteralmente "luogo per assemblee", l’imponente edificio del XIII secolo ospitava in passato il potere civile della città. Oggi le sue arcate sono cuore pulsante della vita cittadina, centro fisico da cui si dipartono le vie principali e luogo dove i monzesi si danno appuntamento.

Il convento di San Maurizio e Santa Margherita

La chiesa, rifatta totalmente nel '700, ha origine medievale. È custode della memoria delle vicende di Virginia De Leyva, vissuta fra '500 e '600 ed entrata nell'immaginario collettivo come la Monaca di Monza dei Promessi Sposi.

I Ponti sul Lambro

A Monza è d'obbligo una passeggiata lungo il fiume Lambro per scoprire i numerosi ponti antichi che lo attraversano, dal monumentale Ponte dei Leoni al trecentesco Ponte Nuovo. Da qui è possibile vedere il muraglione di base delle mura medievali demolite nel XIX secolo.

Santa Maria delle Grazie

Il suggestivo santuario francescano risale al 1463, quando i Frati Minori Osservanti si stabilirono in questa zona periferica accanto al corso del Lambro, esterna alle mura che circondavano Monza.

Cappella Espiatoria

Progettata Giuseppe Sacconi, lo stesso architetto dell’Altare della Patria di Roma, la Cappella sorge proprio nel punto in cui il 29 luglio 1900 l’anarchico Gaetano Bresci uccise il re Umberto I di Savoia. Inaugurata nel decimo anniversario dell'attentato, il suo interno risplende di mosaici.

Il Parco di Monza.

monza parco

Il pubblico festeggia con un'invasione di pista all'Autodromo di Monza.

monza invasione

La Reggia di Monza.

monza reggia

Vista aerea dell'Autodromo di Monza.

monza pista2

Personaggi legati a Monza

  • Spunti di viaggio e curiosità per la tua vacanza

    Organizza
  • Intrattenimento e scoperte per i più piccoli

    Esplora
  • La storia dei motori italiani per veri appassionati

    Approfondisci